da non perdere
New York: il giorno del Ringraziamento
novembre 2017 ↓ scarica pdf

Corriere Viaggi - 10 novembre 2017

Charlie Brown, Muppets e una moltitudine di personaggi Disney. In compagnia di Angry Birds, Supereroi e Peter Pan. Per ultimo arriva la lunga slitta di Babbo Natale trainata da otto renne, con un grande sacco pieno di regali per i bimbi. Questi i personaggi che formano il lungo serpentone colorato di palloni gonfiabili e si alzano al cielo tra una folla festante di milioni di persone. Benvenuti a New York, all’imponente parata del «thanksgiving day». Giunto alla 91esima edizione quest’anno prende il via a Central Park e si snoda sulla Sesta Avenue per terminare ai Grandi Magazzini Macy’s in Herald Square. Il giorno del Ringraziamento si festeggia il quarto giovedì di novembre, quest’anno il 23. Secondo la tradizione americana trae origine dalla festa voluta dai Padri Pellegrini in arrivo nel 1621 dall’Inghilterra verso il Nuovo Mondo.

Un segno di gratitudine a Dio per il primo raccolto e per quanto ricevuto durante l'anno. Una data importante perchè NYC dà il via ufficiale all’apertura delle feste natalizie. «Attendiamo da metà novembre a inizio 2018 oltre sei milioni di visitatori - spiega Fred Dixon, presidente dell’Ente turismo NYC & Company - e in questa occasione hotel, attrazioni e negozi mostrano al mondo il meglio di sé». All’appello non mancheranno gli italiani, che in oltre mezzo milione hanno visitato la “città che non dorme mai” nel corso dell’intero 2016. Per l’esattezza sono stati 531 mila secondo l’Ente. Con una previsione di crescita del 4-5 per cento entro fine 2017. Per i turisti del Belpaese anticipare la visita significa di certo un risparmio sicuro, non da poco. Evitando la calca della settimana tra Natale e Capodanno.

Ecco fatti due conti su quanto spendere. Nei giorni a cavallo del Ringraziamento un volo diretto a/r per New York si trova online con Alitalia e Delta a 451 euro, mentre Aerlingus con uno scalo intermedio a Dublino lo offre a 415 euro. Da prendere in considerazione il nuovo volo low cost di Norwegian Air inaugurato il 9 novembre. Da Roma a NY Newark a/r costa 378 euro, ma bisogna spicciarsi perché i posti sono in rapido esaurimento. Del tutto diverse le tariffe applicate dalle compagnie aeree nella settimana natalizia. In quei giorni pagherete la tratta una cifra quasi raddoppiata, con la regola che più tardi prenotate più pagherete, www.google.it/flights. Lo stesso dicasi per il soggiorno in hotel. Un quattro stelle a Manhattan nel periodo attorno Natale costa in media 230 euro/notte in camera doppia, dunque il 30-40 per cento in più rispetto a quanto si paga a fine novembre.

In ogni caso NYC rende disponibili ai visitatori oltre 110 mila camere d’albergo, a cui vanno aggiunte migliaia di offerte Airnb, affittacamere e B&b. Dunque si trovano soluzioni per tutte le tasche, purchè non si aspetti all’ultimo momento. Per chi non vuole rischiare Viaggidea offre un interessante pacchetto “tutto compreso”. Con volo Air France da Milano quattro notti all’Hilton Fashion District, sulla 26esima in pieno Chelsea. La camera doppia parte da 858 euro a persona. E’ incluso l’utile servizio Concierge, fornisce tutte le dritte (via Whatsapp) per prenotare ristoranti e locali alla moda, www.viaggidea.it. Prima della partenza ricordate di richiedere online l’autorizzazione Esta (Electronic system for travel authorization) per l’ingresso negli Usa. Inoltre con le nuove procedure previste dall’amministrazione Trump è bene recarsi in aeroporto con tre ore d’anticipo. Adesso l’introduzione dei controlli sicurezza prevedono al check in una possibile intervista sui motivi del viaggio. In compenso potete portare a bordo tablet e notebook.

A NYC il calendario da fine novembre all’inizio del nuovo anno è fitto di eventi giornalieri. Li trovate dettagliati con indicazioni di cosa fare e come prenotare (sempre consigliato) sul sito www.nycgo.com. Ecco quelli cult da non perdere. Il 29 novembre è in programma al Rockefeller Center l’attesa cerimonia di accensione dell’albero di Natale. Icona della “città che non dorme mai” resterà illuminato giorno e notte fino al 7 gennaio, www.rockefellercenter.com. Il giorno seguente si va all’appuntamento con le luminarie nel Winter Garden, il giardino d’inverno di Brookfield Place. Un elegante spazio coperto dove i visitatori possono esprimere un desiderio appendendo una lanterna luminosa. Nel corso delle festività l’insieme delle lanterne formerà un soffitto pieno di luci e colori, www.brookfieldplaceny.com. Con fine novembre aprono anche le piste di pattinaggio sul ghiaccio all’aperto, altro must invernale di NYC. Tra le più famose Wollman Rink a Central Park e quelle tra i grattacieli del Rockefeller Center e Winter Village a Bryant Park, www.wintervillage.org. In tutte, oltre al pattinaggio libero, sono previste lezioni individuali e di gruppo, feste di compleanno e a tema. Attorno non mancano negozi di ogni genere per lo shopping e le caratteristiche “food court” dove assaggiare cibi natalizi.

Ma non è NYC senza la moltitudine di mercatini sparsi in tutta la metropoli, già operativi per il Ringraziamento. Primo ad aprire i “battenti per strada” il 13 novembre il Grand Central Terminal, dopo tre giorni tocca a uno dei più grandi in Union Square seguito dal Columbus Circle in Central Park. Sulle bancarelle addobbate troverete di tutto: gadget per regali, vestiti per piccoli e grandi, prodotti etnici, artigianato e un proliferare infinito di candele e oggetti in cera. Anche le vetrine di negozi e Grandi Magazzini addobbati a festa rappresentano un spettacolo nello spettacolo per i visitatori. Il consiglio è spostarsi a piedi con i ticket turistici dell’efficiente metropolitana. Se vi manca il tempo per non perdere le più belle potete aggregarvi ai fashion tour giornalieri di qualche ora proposti da WindowsWear. L’itinerario inizia da Macy’s per risalire la Fifth Avenue, passando dall’Empire State Building, Bryant Park, Rockefeller Center e fermata finale a Central Park. Per le signore è d’obbligo una sosta da Tiffany «il luogo magico di NYC dove i sogni di ogni donna si avverano».

twitter @utorelli








Links